Vai alla Home...



SALTO NEL VUOTO


Pleven – Come consuetudine, si vola (nel vero senso della parola!) in Bulgaria per il Gran Premio “all asphalt” che caratterizza ogni stagione iridata. L’ormai famosa pista di Pleven è nota per la sua configurazione, tutta asfaltata anche nella parte sterrata dove salti, whoops e paraboliche sono interamente ricoperte di bitume. La pista è favolosa, divertentissima quanto difficile e mette a dura prova la tecnica dei piloti; nella sky section (la parte sterrata asfaltata), infatti, il grip non viene mai a mancare per cui i limiti sono spostati talmente in avanti che servono diversi giri per ambientarsi e sfruttare al meglio gli spazi.
Il mio obbiettivo era quello di rifarmi dalla deludente prova di Viterbo (internazionali d’Italia) dove non avevo certamente brillato. Purtroppo però prosegue questo momento NO che mi sta mettendo in seria difficoltà: non riesco più a trovare aderenza, cado spesso e non mi spiego il motivo. Nonostante qui abbia provato diversi tipi di assetto non sono mai riuscito a sentire feeling con la moto e questo non mi ha permesso di raggiungere i risultati sperati. Nella sky section non ero veloce come i primi ma nella parte guidata nemmeno per cui, in qualifica, ho ottenuto una deludente 15° posizione. Una grande delusione, mia e del team che ci ha spedito a dormire alle 9 di sera per dimenticare in fretta un sabato decisamente storto! Ringrazio però Italo, Max e Tony (i miei compagni di avventura) che mi sono sempre stati vicini, tirandomi su il morale e senza infierire sullo scarso risultato.
La domenica, la situazione migliora solo in parte nell’ultima manche del Gran Premio dove ho colto l’11° posizione, lottando tutta la gara per entrare nei primi dieci. Le due precedenti manche le avevo concluse al 13° e 16° posto a causa di errori e partenze negative.
Così, dall’euforia di inizio stagione, mi trovo ora in un brutto momento, quasi come aver fatto un salto all’indietro a cui urge assolutamente una reazione. Non bisogna mollare e bisognerà allenarsi ancora più duramente per cercare di tornare nelle posizioni che più mi competono, non sono mica invecchiato tutto di colpo! Scherzi a parte, qui a Pleven, ho visto i primi cinque piloti veramente “in pompa” e mi congratulo con loro perché nella sky section facevano veramente paura. Hermunen, poi, non parliamone…assolutamente strepitoso! Grande.
Ora si gira pagina e ci si vede alla prossima!




Gaspa #14



GARA 1: 1- Lazzarini.; 2- Chareyre A.; 3- Chareyre T.; 4- Hermunen; 5- Karanyotov;…13- Gaspardone

GARA2: 1- Hermunen; 2- Chareyre A.; 3- Lazzarini; 4- Karanyotov; 5- Nastran;…16- Gaspardone;

GARA 3: 1- Hermunen; 2- Chareyre A.; 3- Lazzarini; 4- Van Den Bosch; 5- Chareyre T.;..11- Gaspardone


CLASSIFICA CAMPIONATO MONDIALE

1- Hermunen 128pt
2- Chareyre T. 121pt
3- Lazzarini 114pt
4- Chareyre A. 104pt
5- Van Den Bosch 79pt
6- Marie Luce 77pt
7- Gozzini 72pt
8- Ravaglia 70pt
9- Nastran 59pt
Winstanley
11- Gaspardone 56pt
Beltrami
Bussei






Copyright 2011 PaoloGaspardone.it - Tutti i diritti riservati