Vai alla Home...



PARTENZA STILE MOTOCROSS!


Ottobiano (PV) – Finalmente domenica scorsa è iniziata ufficialmente la stagione 2011. Dopo mesi di letargo, causati anche forzatamente da un inverno a dire poco polare, siamo partiti…letteralmente fianco a fianco! Si, la prima gara del 2011 è partita con un’importante novità che prevedeva la partenza della corsa dal cancelletto, su sterrato e quindi in perfetto stile motocross. Decisamente spettacolare sia per il pubblico che per noi piloti dove abbiamo assistito ad un rimescolamento di posizioni incredibili. Purtroppo, però, nel motard non è così facile superare e una cattiva partenza ti rovina l’intera gara. Per quanto mi riguarda, di partenze ne ho fatta praticamente una; causa un banale inconveniente elettrico, la mia Honda non si è avviata per tempo in gara 1 e son partito praticamente con tre giri di ritardo. Non dico quanto sia brutto iniziare una stagione in questo modo: nelle settimane che precedono la gara il sogno di tutti è quello di partire bene, con il cosiddetto piede giusto. Aiuta squadra e pilota a livello psicologico e diciamolo proprio…fa bene alla salute! Iniziare invece con uno zero è brutto, deludente, specie se ti accorgi che avresti potuto fare bene. A gara iniziata, infatti, ho deciso di mettermi dietro al trio di testa, per testare la mia velocità, la mia condizione, insomma per capire a che punto ero. E devo dire ce non era niente male, sono riuscito a mantenere il loro passo e tra me e me mi incaz-zavo ancora di più perché vedevo con i miei occhi quello che avrei potuto fare! Così, parto ben motivato per gara 2 che, purtroppo, non è andata secondo i miei piani. Nonostante un’ottima partenza in quinta posizione non sono riuscito a concludere meglio di settimo; il cielo si è cosparso di nuvole e proprio nelle battute iniziali della gara è iniziata a scendere qualche goccia di pioggia. Ho preso due o tre sbandoni che mi hanno fatto perdere fiducia, mi sono irrigidito con conseguente ed inevitabile dolore agli avambracci. Non c’è niente da fare, quando guidi rigido e stringi troppo sul manubrio accade questo; bisogna lasciare ssempre in un angolino della mente una vocina che ti dica “stai sciolto, non stringere!”. Ma non è semplice e così mi sono un po’ accontentato: zero punti nella prima ma un regolare 7° nella seconda hanno raddrizzato in parte un weekend iniziato male!
Ma ora, neanche il tempo di scrivere che già ci aspetta la prima di campionato del mondo, proprio questo weekend a Busca. Speriamo di fare bene in questo inizio iridato e di trovare un Thomas Chareyre un po’ più umano: a Ottobiano ha dominato con una facilità disarmante ed imbarazzante tanto da farlo sembrare veramente di un altro sport. Come dicono i francesi: chapeau! Ma nel nostro Gran Premio, nel GP d’Italia vogliamo tutti quanti rendergli vita dura! Ci vediamo qui domenica sera, fate il tifo!


Gaspa #14



GARA 1: 1- Chareyre T.; 2- Chareyre A.; 3- Ravaglia; 4- Beltrami; 5- Sammartin

GARA2: 1- Chareyre T.; 2- Beltrami.; 3- Ravaglia; 4- Lazzarini; 5- Monticelli; 6- Gozzini; 7- Gaspardone


CLASSIFICA INTERNAZIONALI D’ITALIA

1- Chareyre T. 50pt
2- Beltrami 40pt
3- Ravaglia 40pt
4- Chareyre A. 34pt
5- Lazzarini 33pt

13- Gaspardone 14pt

CLASSIFICA CAMPIONATO ITALIANO

1- Beltrami 40pt
2- Ravaglia 40pt
3- Lazzarini 33pt
4- Gozzini 29pt
5- Monticelli 27pt

9- Gaspardone 14pt







Copyright 2011 PaoloGaspardone.it - Tutti i diritti riservati