Vai alla Home...



UN BEL SETTIMO POSTO


GP Germania (Sankt Wendel) – Dopo un lungo periodo di stop riparte finalmente il campionato del mondo e questa volta ci troviamo ad affrontare un circuito cittadino. Carino, non male come disegno ma un po’ stretto e non molto semplice in ottica “bagarre” dove devi tentare dei sorpassi. Approfittiamo della presenza di Pedro per settare al meglio le sospensioni e lavoriamo bene nei turni di prove per trovare un buon setting dato che prima di questa gara non avevo ancora potuto svolgere un lavoro di questo tipo. I distacchi sono ridotti al minimo e ci troviamo veramente tutti in un fazzoletto, si preannunciano gare tiratissime e il clima non perdona con una temperatura ben oltre i 35 gradi!
Nelle crono ottengo la terza fila ma riesco a fare un’ottima partenza riuscendo a portarmi in settima posizione. Purtroppo un errore dopo l’altro e un contatto con Eddy Seel mi fanno perdere un sacco di tempo e posizioni. A metà gara trovo il ritmo giusto e inizio a girare molto velocemente andando a recuperare l’undicesimo posto che, a dirla tutta, mi sta veramente stretto per come mi sentivo in pista.
Gara due è un’altra storia e parto più concentrato, non faccio errori e porto a casa una buona ottava posizione appena dietro agli ufficiali. Risultato che mi permette di schierarmi al via della terza manche in seconda fila con ottimi presupposti. Purtroppo il via è disastroso, mi ritrovo imbottigliato nelle strettissime curve dopo la partenza e transito al primo giro addirittura in quindicesima posizione. Testa bassa e via, trovo un gran ritmo che mi porta fino all’ottava posizione, girando con tempi a volte migliori dei piloti in lotta per il podio. Vedo che recupero e do tutto ma alla fine rimango un po’ a corto (tre manche con questa temperatura sono veramente toste) e subisco il ritorno di Gozzini che mi beffa proprio all’ultimo giro. Diciamo che non ho voluto opporre resistenza per non rovinare una buon risultato complessivo dopo tutte le delusioni subite da inizio anno.
Tre risultati che mi fruttano il settimo posto assoluto, di nuovo terzo degli italiani e i primi punti mondiali acquisiti dato che a Castelletto avevo iniziato con tre pesantissimi zeri.
Purtroppo la classifica non sorride ma sono contento del risultato, di solito nei circuiti cittadini non mi son mai trovato a mio agio ma con questa Honda a iniezione mi sto trovando proprio bene e sono fiducioso per il proseguimento della stagione. Questa, dominata fino a questo punto da un Thomas Chareyre stratosferico che sta andando fortissimo. In pista sembra fermo, sembra non tirare mai, poi ti metti dietro, lo segui, rischi ma vedi quella sua dannata schiena sempre più lontana…da applausi! Sarà dura per noi italiani arrivare ad un simile livello.
Intanto è tempo di vacanze, dove non mi rilasserò molto, tra gare di cross e flat track: voglio arrivare al rush finale in formissima!


Paolo Gaspardone


GARA 1: 1- Chareyre T.; 2- Hermunen; 3- Gozzini.; 4- Lazzarini; 5- Delepine;…11- Gaspardone

GARA2: 1- Chareyre T.; 2- Hermunen; 3- Lazzarini; 4- Hiemer; 5- Gozzini; 6- Van Den Bosch; 7- Delepine; 8- Gaspardone; 9- Chareyre A.

GARA 3: 1- Chareyre T.; 2- Lazzarini; 3- Hiemer.; 4- Chareyre A.; 5- Delepine; 9- Gaspardone


GP CLASSIFICATION

1- Chareyre T. 75
2- Lazzarini 60
3- Hiemer 51
4- Gozzini 49
5- Hermunen 49
6- Delepine 46
7- Gaspardone 35
8- Van Den Bosch 31
9- Chareyre A. 30
10- Occhini 30


CLASSIFICA CAMPIONATO MONDIALE

1- Chareyre T. 135pt
2- Gozzini 118pt
3- Van Den Bosch 103pt
4- Lazzarini 102pt
5- Hiemer 97pt

16- Gaspardone 35pt







Copyright 2010 PaoloGaspardone.it - Tutti i diritti riservati