Vai alla Home...


--> Torna alle News <--

Ad un soffio dal podio

Pomposa (FE) – Un tempo molto incerto ha fatto da cornice alla quarta prova del campionato italiano e per fortuna questa volta siamo stati graziati dal sole che al momento di entrare in pista non ci ha abbandonati.
Mi sento in forma, ho sistemato al meglio la moto per questo appuntamento anche se ci manca ancora del motore rispetto alla concorrenza ufficiale; sono consapevole che per fare una bella gara su di un tracciato tortuoso e scivoloso come questo occorre fare dei buoni tempi in qualifica per partire più avanti possibile. Nelle prove ufficiali stava andando tutto per il meglio, ero in testa fino a quando, a metà turno, sono incappato in una rovinosa caduta: gas a manetta all’uscita dello sterrato, la moto si intraversa ed arriva il famoso high-side...che botta! Nella caduta si rompe il manubrio e sono costretto a terminare in anticipo la mia qualifica. Mi precipito davanti al monitor sperando di rimanere davanti ma Gozzini mi strappa la pole per soli 27 millesimi. Al mattino sono nuovamente il più veloce facendo registrare il primo tempo nel warm-up e sento di poter vincere: per farlo serve partire al comando ma…ecco che le cose iniziano a non andare nel verso giusto.
Parte gara 1, scatto per primo ma a metà rettilineo vengo passato da Mariani e Gozzini; li seguo con attenzione, cercando traiettorie alternative ma commetto un piccolo errore e Beltrami mi infila. Ingaggiamo tutti e quattro una bella lotta ma alla fine la spunta il Gozzo davanti a Beltrami. All’ultimo giro decido di attaccare Mariani per la terza posizione e mi butto all’esterno all’entrata del velocissimo sterrato: panico! Mariani perde il controllo della moto e finisce fuori pista trascinandomi con lui. Riusciamo a ripartire senza perdere posizioni ma che sfortuna, se fossi rimasto dov’ero avrei conquistato almeno il podio.
In gara 2 avviene la stessa cosa: scatto perfettamente ma vengo risucchiato dalla potentissima TM di Mariani che mi sfila nuovamente a metà rettilineo. Rimango incollato alla sua ruota posteriore per metà gara quando decido di riprovare l’attacco all’esterno: purtroppo finisco lungo e vengo passato prima da Gozzini e poi da Minutilli. Rimaniamo vicinissimi fino alla fine ma concludiamo nell’ordine. Che dispiacere, sono convinto che se fossi partito al comando avrei potuto imporre un ritmo un po’ superiore e giocarmi la vittoria fino alla fine. Purtroppo pago qualcosa in tutte le accelerazioni e nella bagarre la situazione diventa critica. Da solo riesco ad essere veloce ma effettuare sorpassi diventa troppo difficile così.
Ora cerchiamo di migliorare il nostro pacchetto per giocarci qualcosa di importante nelle prossime gare. Pignotti non ha avuto una giornata facile e la lotta per il secondo gradino del podio è apertissima: siamo cinque piloti racchiusi da venti punti e sarà una bella guerra!


Paolo Gaspardone


GARA 1: 1- Gozzini; 2- Beltrami; 3- Mariani; 4- Gaspardone; 5- Minutilli

GARA 2: 1- Gozzini; 2- Mariani; 3- Minutilli; 4- Gaspardone; 5- Pienotti


CLASSIFICA CAMPIONATO ITALIANO

1 – Davide Gozzini 189pt
2 – Attilio Pignotti 156pt
3 – Massimo Beltrami 151pt
4 – Lorenzo Mariani 146pt
5 – Paolo Gaspardone 144pt



--> Torna alla Home <--




Copyright 2008 PaoloGaspardone.it - Tutti i diritti riservati